Secondo un analista, il bitcoin potrebbe potenzialmente raggiungere un prezzo di oltre 17.000 dollari entro la fine dell’anno.

Bitcoin raggiungere i 17.000 dollari? Le probabilità sono piuttosto buone

In un tweet, Timothy Peterson di Cane Island Alternative Advisors ha spiegato:

Le probabilità che il bitcoin raggiunga i 17.000 dollari in qualsiasi momento durante il resto dell’anno sono di circa il 30%.

L’unico problema è che l’asset dovrebbe sparare oltre i 12.000 dollari per raggiungere il suddetto prezzo. Se questo non accade, non possiamo aspettarci che la valuta si muova molto più in alto di quanto non abbia già fatto. Ora, ci sono probabilmente molte persone là fuori che leggono questo pensiero: „Oh, ma il Bitcoin System è a 11.600 dollari al momento di scrivere! 12.000 dollari non sono poi così lontani. Di sicuro raggiungerà presto quel numero“. Beh, se solo fosse così semplice.

Qualche volta, ormai, BTC ha faticato a raggiungere la cifra di 12.000 dollari. Per la maggior parte, ha raggiunto questo obiettivo, ma è sempre ricaduta nella posizione precedente. In questo momento, i 12.000 dollari si sono dimostrati troppo forti per il bitcoin. Al momento della stampa, il bitcoin è scambiato per oltre 11.600 dollari, il che lascerebbe solo una differenza di oltre 300 dollari tra la sua posizione attuale e i 12.000 dollari della durata di 12.000.

Ma il bitcoin ha raggiunto i 12.000 dollari circa due giorni fa e, purtroppo, questo chiaramente non è durato. L’ostacolo si è rivelato troppo grande perché il bitcoin si rompa, e nelle ultime 48 ore ha perso circa 800 dollari. 400 dollari oggi e 400 dollari ieri. Non è un bello spettacolo.

Inoltre, è molto ripetitivo quello che è successo quando il bitcoin ha cercato di raggiungere i 10.000 dollari all’inizio dell’anno. Questo è successo sia a maggio che a giugno. Il primo è avvenuto subito dopo il terzo dimezzamento del bitcoin. Senza dubbio la pubblicità, il trambusto e l’attesa che circondava l’evento hanno avuto molto a che fare con questo, ma una volta che la pubblicità del dimezzamento si è spenta, anche il prezzo del bitcoin si è abbassato.

La seconda volta, a giugno, è per lo più inspiegabile. L’unica cosa che la gente probabilmente ricorda è quanto breve sia durato il salto. Il Bitcoin era superiore ai 10.000 dollari per quello che sembrava solo pochi minuti prima di precipitare di nuovo nella fascia dei 9.000 dollari.

Cosa ha spinto la valuta al di sopra e oltre?

Alcune spinte durature e mainstream sono riuscite a far salire il bitcoin al di sopra dei 10.000 dollari, il primo dei quali è stato l’annuncio che stavano arrivando ulteriori controlli di stimolo per gli americani di medio reddito colpiti dal coronavirus. Il secondo era che le banche avrebbero ora offerto ai clienti servizi di crypto custody.

Questo è riuscito ad aiutare a sollevare il bitcoin al di sopra dei 10.000 dollari e a mantenerlo lì. La stessa cosa sarebbe dovuta accadere se il bitcoin fosse salito al di sopra dei 12.000 dollari.

Se il bitcoin può potenzialmente superare questa posizione, 15.000 dollari sono virtualmente garantiti, il che significa che 17.000 dollari sarebbero i prossimi per il numero uno al mondo di cripto-valuta per limite di mercato secondo Peterson. Per ora, tuttavia, dovremmo probabilmente concentrarci sui movimenti iniziali del prezzo del bitcoin prima di passare a ciò che potrebbe accadere in futuro.